Categories

Come arredare un bar piccolo, ottimizzando gli spazi

Non tutti i bar hanno a disposizione grandi spazi interni o ampi plateatici all’aria aperta: la maggior parte dei locali, soprattutto in Italia, possono approfittare solo di pochi metri quadri, da ottimizzare al massimo.

Come rendere efficienti anche le metrature più piccole? Ecco cosa considerare.

Tavolini e sedie

Far sedere in modo confortevole i clienti è ovviamente uno degli obiettivi principali nella progettazione di un bar. Le sedute devono essere comode e i tavolini abbastanza grandi per accogliere cibo e bevande (la tipologia di locale avrà quindi conseguenze sull’ampiezza della superficie del tavolo).

I posti a sedere devono essere sufficientemente distanziati, per permettere al personale di effettuare il servizio comodamente e ai clienti di avere la propria privacy e chiacchierare senza problemi. In questo periodo è necessario anche tener conto delle direttive dettate dall’emergenza Covid-19, secondo le quali i tavoli devono essere disposti ad almeno 1,5m di distanza.

Ci sono però alcuni spazi che possono essere usati ulteriormente:

  • bancone, attorno al quale posizionare sgabelli alti;
  • pareti laterali o vetrate, sulle quali appoggiare lunghi tavoli alti, da attrezzare anche in questo caso con sgabelli;
  • angoli, dove posizionare tavolini alti per il consumo in piedi.

Bancone

Il bancone è fondamentale in un bar: è lo spazio di preparazione principale (in alcuni casi l’unico), il punto di pagamento e l’area destinata ai clienti più di fretta, che non hanno il tempo di sedersi.

Proprio per la sua funzione occupa molto spazio e necessita quindi di una progettazione puntuale. Il suo design deve basarsi principalmente su tre fattori: quante persone dovranno lavorare al banco, quali preparazioni avverranno nello stesso luogo e il tipo di servizio che viene dato ai clienti al bancone (un semplice caffè, un aperitivo o il solo pagamento?).

Le soluzioni in questo caso possono essere di diverso tipo, dal bancone lungo quanto un intero lato del bar, con un solo passaggio per l’entrata e uscita dei dipendenti, al bancone curvo su due lati, per posizionare alcuni sgabelli alti per i clienti.

Altri consigli: colori e complementi d’arredo

Quando lo spazio è molto ridotto, è possibile modificarne la percezione anche attraverso alcune illusioni ottiche.

In primis l’utilizzo del colore: una palette chiara e neutra o in tinte pastello può far sembrare subito il locale più grande e luminoso. In alternativa è possibile optare per un’intera parete in una nuance accesa e vivace (come il giallo, il rosso o l’azzurro), abbinata ad arredi e altre pareti in bianco o grigio chiaro.

Un altro trucchetto è l’utilizzo degli specchi, che riflettendo la luce e gli elementi della stanza, riescono subito a farla sembrare più grande.

Infine la luce, preferibilmente naturale. Gli ambienti molto luminosi (ad esempio dove un’intera parete è formata da una vetrata esposta a sud) danno subito una sensazione di ariosità e quindi di ampiezza dello spazio.

Scrive per il web da sempre, con una passione particolare per il design, il food e il beauty.

    Lascia il tuo commento

    La tua mail non sarà pubblicata.*